2. Sai qual è la tua posizione e chi sono i tuoi concorrenti?

Da alcuni anni ormai (in realtà da molti di più, intorno ai 50) si parla di una cosa chiamata “Posizionamento”. Ma che significa davvero? L’idea di base è che ogni concetto o categoria di concetto, e le aziende con i propri prodotti non fanno eccezione, se presente  nella mente di un soggetto, occupi all’interno della stessa una posizione ben precisa, in base alla quale verrà o meno preso in considerazione e gli verrà attribuito più o meno valore.

Tutto ciò fa parte dell’impostazione della mente umana che, per districarsi efficacemente tra il groviglio di informazioni acquisite, deve necessariamente organizzarsi al meglio. Tale organizzazione prevede anche che le informazioni ridondanti, cioè quelle che presentano chiare similitudini tra l’una e l’altra, vengano eliminate perché ritenute superflue. Ciò è reso necessario dal fatto che tale contenitore, la mente umana appunto, è tutto fuorché illimitato, anzi ha una capacità piuttosto ristretta in termini di numero di informazioni che risulta possibile immagazzinare. A cosa serve questa doverosa premessa? A farci, e a tentare di rispondere, una semplice domanda: la nostra azienda, e relativi prodotti/servizi, che posizione occupa all’interno della mente dei clienti e del mercato di riferimento? Netta, distinta, immediatamente riconoscibile, di valore…oppure poco chiara, distante, offuscata, di scarso valore, di valore negativo…oppure eliminata!

Ovviamente tutti vorremmo essere messi in prima fila, considerati di valore, riconosciuti ed apprezzati! Si può fare, ma richiede lavoro, tempo, impegno e competenza.

Se hai bisogno di una mano in questo senso sono a tua disposizione; indagini di mercato e analisi motivazionale sono il mio pane quotidiano!

Ah, dimenticavamo; ti interessa anche sapere come sconfiggere i tuoi concorrenti? La mente è il campo di battaglia; conoscere la loro posizione ed il loro armamento ti darà un grande vantaggio competitivo per vincere la sfida del mercato!